jump to navigation

In arrivo la riforma governance, Banche Popolari in salita a Piazza Affari ( Finanza.com ) di ( Italia Perri ) 15 dicembre 2007

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
trackback

124.jpg

Sarebbe in dirittura d’arrivo l’approvazione delle riforma della governance delle Banche Popolari.Le nuove norme non rivedranno il voto capitario, né tanto meno introdurranno il principio delle deleghe illimitate che verranno consentite fino ad un massimo di circa 10.

Il limite del possesso azionario per investitori individuali e istituzionali verrà probabilmente abbassato rispetto al progetto iniziale rispettivamente a 2 % e 4 % ma rimarrà nella facoltà delle singole Banche Cooperative di decidere, nel proprio Statuto, anche un limite inferiore. La stampa non parla invece di eventuali limitazioni al voto dei soci Dipendenti, ipotesi che era circolata qualche settimana fa e che, se approvata, avrebbe contrastato il potere dei Dipendenti che tanto pesano ” ad esempio in Banca Popolare di Milano “, spiega un analista, ” rendendola più contendibile “.

 ” Se dovesse passare questo progetto di riforma di fatto non cambierebbe nella sostanza il sistema di governance delle Banche Popolari “, spiega ancora l’esperto ed è dello stesso parere Euromobiliare.” Non vediamo particolari modifiche allo status quo “, si legge nello studio della SIM.

” L’unico elemento di novità, in grado di migliorare leggermente la governance “, rileva ancora il broker, ” è l’innalzamento alla raccolta di deleghe che potrebbe indebolire la posizione degli azionisti Dipendenti, che per legge non possono raccogliere deleghe “. 

Secondo Mediobanca, inoltre, il mercato tornerà a guardare alle Popolare in un’ottica M&A solo in caso di eliminazione del voto capitario, mentre l’eventuale incremento del limite al possesso di azioni non spingerà gli investitori a considerare le Popolare delle prede più facile da scalare. 

Non ci sono ancora molti dettagli ma, a quanto pare, gli azionisti delle Banche Popolari fiutano già qualcosa di positivo per i rispettivi titoli in Borsa. Se Banca Popolare di Milano sale del 2,26 % a 10,16 euro, UBI guadagna l’1,20 % a 19,50 euro. Bper è invece in ribasso dello 0,63 %.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: