jump to navigation

Brixen: alle Arbeiter/innen sind gleichgestellt 17 settembre 2007

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
comments closed

21.jpg

Lettera di una collega che pubblichiamo

Spett.le Radioscarpa,

 sono una lavoratrice della Südtiroler Volksbank e sulla Tageszeitung di venerdì 14 ho letto che: “die Südtiroler Volksbank will 119 Arbeitsplätze nach Bozen verlegen“. 

Sono molto interessata a questa tematica e come ex lavoratrice dell’area del meranese ho vissuto e vivo tuttora le conseguenze dell’ex incorporazione della Banca Popolare di Merano nella Banca Popolare dell’Alto Adige. Il continuo centralismo delle attività produttive finisce per impoverire la periferia, provocando inevitabili cadute anche su tutti i servizi alla persona.

I sudtirolesi sono da sempre un popolo radicato sul territorio e il pendolarismo è un fattore, causa anche le distanze relativamente contenute,  che non viene compreso dalla maggior parte dei sudtirolesi. 

Nonostante questi principi mi stiano a cuore, voglio chiedere al responsabile del Sindacato Autonomo Fabi, come mai al tempo della incorporazione della Banca Popolare di Merano, la Sua Organizzazione abbia ad un certo punto abbandonato il tavolo negoziale, lasciando le incombenze, le liti e le responsabilità in capo ai soli Sindacati Confederali. 

Caro signore,  non crede che tutti i lavoratori e le lavoratrici abbiano pari dignità e quindi pari diritto di tutela nei posti di lavoro? 

Grazie per la risposta che gentilmente vorrà trasmettere a radioscarpa. 

Una collega.  

Annunci