jump to navigation

Trasferimenti o una tantum, questo è il dilemma. 7 agosto 2007

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
trackback

1561.jpg

Le notizie che appaiono in questi giorni sulla stampa locale, sostenute da componenti politiche eco-sociali, inducono alcune riflessioni:  

–          come mai in occasione della fusione con la Banca Popolare di Merano nessuno, salvo i Sindacati Confederali, si preoccupò delle ricadute occupazionali e di qualità della vita, in una zona a bassa occupabilità? 

–         come mai qualche Sindacato è preoccupato del  processo riorganizzativo della Banca ma qualcuno intende  firmare parti  di un Contratto ormai scaduto nel 2003? 

Secondo Radioscarpa sarebbe utile dare ordine ai problemi secondo priorità. 

Possono poche centinaia di euro lordi essere vendute come una conquista o è basilare programmare  iniziative sul futuro dei pendolari di questa  Banca? Probabilmente il ruolo qualche rappresentante è oscuro e impone comportamenti secondo canoni predeterminati.  

Cari colleghi e colleghe,….occhio ai furbetti del quartiere o meglio del padrone,  togliete il prosciutto dagli occhi.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: