jump to navigation

Compliance: controllori di se stessi 29 luglio 2007

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
trackback

123.jpg

Risale all’inizio del mese di luglio la disposizione dell’Organo di Vigilanza riguardante le cosiddetta funzione di conformità (compliance per i più americanizzati). 

La disposizione richiama l’importanza di questa funzione per il rispetto delle normative legate all’esercizio dell’attività bancaria nel suo complesso. La banche, i lavoratori e i Consigli di Amministrazione in futuro saranno chiamati a maggiori attenzioni a tutela dei consumatori.

Il maggior rispetto delle normative interne ed esterne sarà sempre più legato al mantenimento del buon nome delle Aziende stesse.  Le responsabilità ai vari livelli, l’istituzione e la nomina di un responsabile sono fra i contenuti essenziali delle previsioni contenute nel testo.  

Di particolare interesse è la parte che definisce la gestione della funzione con le previsione di indipendenza e autonomia.  La nomina e l’incaricato dovranno essere esenti da conflitti di interesse. L’incaricato dovrà essere dotato di autonomia decisionale e dovrà rispondere solamente e direttamente ai vertici aziendali.

Di fatto non dovrà avere alcun preposto o Responsabile diretto salvo il Cda o il Consiglio di Gestione. Alla luce di tutto ciò auspichiamo che in Azienda vengano apportate modifiche volte al rispetto della direttiva di cui trattasi. 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: