jump to navigation

Banche: rapine in continuo aumento 25 luglio 2007

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
comments closed

 

navaja.jpg

Guardate i dati sulle rapine nel 2006; pensate che il 2007 è iniziato ancora peggio, con un ritmo di rapine di una al mese solo in popolare sudtirolese…

La mappa delle rapine

Nel 2006, i “colpi” allo sportello sono diminuiti in 10 regioni su 20, vale a dire in: Lombardia (-3%, da 660 a 640), Piemonte (-9,4%, da 276 a 250), Veneto (-23,1%, da 229 a 176), Puglia (-33,5%, da 167 a 111), Marche (-15,9%, da 88 a 74), Abruzzo (-16,9%, da 59 a 49), Calabria (-46,4%, da 56 a 30), Basilicata (-35,7%, da 14 a 9) e Valle d’Aosta (-50%, da 2 a 1). La riduzione più consistente si registra in Molise (-71,4%, da 7 rapine nel 2005 a 2 nel 2006). Restano invece invariate le rapine in Friuli Venezia Giulia (solo 26 episodi sia nel 2005 che nel 2006). Anche per il 2006, infine, la regione con il minor numero di rapine è la Valle d’Aosta (1), sul “podio” della sicurezza anche il Molise (2) e la Basilicata (9).

I dati negativi invece riguardano: Emilia Romagna (+10,8%, da 360 a 399), Lazio (+16,7%, da 269 a 314), Sicilia (+47,3%, da 186 a 274), Toscana (+16,4%, da 116 a 135), Campania (+8,4%, da 119 a 129), Liguria (+40,5%, da 42 a 59), Umbria (+41,9%, da 31 a 44), Sardegna (+48%, da 25 a 37) e Trentino Alto Adige (+400%, da 3 a 15).

Banche nel mirino 25 luglio 2007

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
comments closed

desert_a.jpg

«Le banche italiane non si sono adeguate alle regole sulle liberalizzazioni. A un anno, infatti, dall’emanazione del primo decreto Bersani, dall’asimmetria dei tassi, gli istituti di credito hanno realizzato un guadagno indebito di 5,3 miliardi di euro…»Articolo completo su Il Sole 24 ore online del 24/7, Claudio Tucci