jump to navigation

Genius 17 luglio 2007

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
add a comment

Distinguiamo vari tipi di bilancio sociale. Secondo voi, il nostro a quale di questi si avvicina?

  • Il BISOCCO (bilancio sociale concertato) che viene discusso con tutte le parti sociali e redatto con il consenso di queste;
  • il BOCCAPER (né concertato, né discusso con le parti sociali, e dunque imposto, anche perché il sindacato ne viene tenuto completamente all’oscuro, a bella posta, e per questo chiamato “bilancio delle occasioni perdute”);
  • il BILASCO (bilancio sociale ascoltato) che è sempre deliberato unilateralmente dalle aziende, ma almeno i sindacati ne vengono informati in un’apposita riunione;
  • il BINOTTE, bilancio sociale sognato di notte, di solito rivela tutta la megalomania di chi l’ha partorito;
  • il BICOS, bilancio sociale cosmetico, redatto tanto per dire di aver fatto un bilancio sociale e fare bella figura con l’abi.

Voi che ne dite?

Il caso del mese 17 luglio 2007

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
comments closed

Segnaliamo su www.consulentelegaleinformatico.it la pubblicazione dell’articolo “Dispositivi sul lavoro? I diritti dell’azienda” approfondimento di Valentina Frediani sulla polemica sollevata dal caso del dipendente licenziato per un uso illegittimo del cellulare aziendale. Segnaliamo inoltre che, nella sezione “In libreria”, si parla di “Carte di Credito, Bancomat e POS – Profili giuridici, operatività e tutele” di Mario Petrulli. Buona lettura

QUALITA’ DEL LAVORO E STRESS NELLE AZIENDE DI CREDITO 17 luglio 2007

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
comments closed

News dalla Fisac Triveneto

La Segreteria Generale del Triveneto, in collaborazione con l’IRES (ist. di ricerche economiche e sociali) ha predisposto un questionario sulla QUALITA’ DEL LAVORO E STRESS NELLE AZIENDE DI CREDITO DEL TRIVENETO. Il sondaggio è rivolto a tutti i territori dell’area e vuole misurare il clima lavorativo all’interno delle aziende di credito; tratta le condizioni di lavoro, gli aspetti retributivi, i rapporti interpersonali, l’organizzazione, la salute e anche i rapporti sindacali. Materialmente dovrebbe essere pronto per la fine di luglio, mentre si avranno un paio di mesi per la distribuzione e la compilazione.

Il sondaggio è riservato agli iscritti.