jump to navigation

Premiazione dei vincitori del concorso sulla sicurezza. 31 maggio 2007

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
trackback

Premiati dalla “DuPont” i vincitori del concorso sulla sicurezza


Nel corso di una cerimonia tenutasi questa mattina presso lo stabilimento “DuPont” di Bolzano sono stati premiati tre studenti che hanno vinto il concorso “DuPont Community Fund” sulla sicurezza tenutosi nel marzo scorso. I giovani studenti che si sono aggiudicati il premio messo in palio dalla multinazionale sono Daniela Obojes, della quinta classe dell’IPSCT, Marco Colombo della V classe delle I.T.I. ed Ilaria Bozzolan della IV classe I.P.I.A. di Bolzano.

Hanno preso parte alla cerimonia di premiazione oltre alla vicepresidente della Provincia, Luisa Gnecchi, il direttore dello stabilimento DuPont di Bolzano, Paul Arend, la sovrintendente scolastica, Bruna Visintin Rauzi, il dirigente dello stabilimento, Franco Bonmartini, la responsabile delle pubbliche relazioni della DuPont Italia, Chiara Pellegrini e Michele Libori, rappresentante del Comprensorio Bolzano Città di “Assoimprenditori Alto Adige”.

Nel suo saluto la vicepresidente della Provincia, Luisa Gnecchi, ha sottolineato la particolare attenzione che l’Assessorato al lavoro dedica al settore della sicurezza e della prevenzione, nonché alla prevenzione di campagne in collaborazione con l’Inail.

È necessario” ha rilevato la vicepresidente della Provincia “riuscire a creare una vera e propria cultura della sicurezza, anche a livello individuale affinché ci si renda conto di quali siano i comportamenti più idonei a prevenire i rischi”. In quest’ ambito l’assessora ha espresso il proprio plauso per l’iniziativa di sensbilizzazione dei giovani promossa dalla società DuPont de Nemours Italiana.

In questo senso” ha aggiunto “vanno accolte e sostenute tutte le iniziative delle aziende che vanno verso il mondo della scuola e finalizzate ad attivare una maggiore sensibilità nei confronti della sicurezza a tutti i livelli. Un infortunio non deve mai essere inteso come una fatalità. La sicurezza è il futuro del lavoro”.

Analoghi concetti sono stati quindi espressi dall’intendente scolastica Bruna Visintin Rauzi, e dal dott. Michele Libori, rappresentante del Comprensorio Bolzano Città di “Assoimprenditori Alto Adige” il quale ha auspicato un rapporto sempre più stretto tra la scuola ed il mondo del lavoro.

La “DuPont de Nemours Italiana” occupa a livello internazionale oltre 60.000 addetti che operano in 75 Paesi. Lo stabilimento di Bolzano occupa circa 50 dipendenti fissi oltre a 30 a tempo determinato e svolge il ruolo di centro logistico a livello nazionale. Il nome della “DuPont” è legato, ad esempio, alla creazione di prodotti che ormai sono parte integrante della nostra vita di tutti i giorni come ad esempio il nylon, il teflon. Tradizionalmente l’azienda dedica una particolare attenzione al settore della sicurezza e della   prevenzione ed il concorso appena concluso si inquadra in una serie di iniziative di sensibilizzazione che vengono condotte in numerose scuole a livello nazionale.

Ufficio stampa della Provincia di Bolzano.
Comunicato n° Press 2901 del 25.05.2007 16:57

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: