jump to navigation

Scrivi Unicredit – leggi Volksbank – della serie: come siamo messi… 20 febbraio 2007

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
trackback

«Si sono svolti, nelle giornate del 14 e 15 febbraio u.s., gli incontri tra le Delegazioni di gruppo delle scriventi OO.SS. e la Delegazione aziendale… per discutere della proposta aziendale di procedere alla definizione a stralcio del premio aziendale in riferimento all’esercizio 2006.

Durante tali incontri le OO.SS. hanno rappresentato all’azienda la necessità, condivisa dai lavoratori durante le assemblee dei C.I.A., di un recupero economico reale per tutti i colleghi in considerazione degli eccellenti risultati economici conseguiti dal gruppo con il contributo dei lavoratori che, però, non hanno partecipato alla distribuzione di tale crescente redditività.»

Questo è un comunicato delle Segreterie Sindacali Unicredit, ma sembra rivolgersi anche a Volksbank. La verità è che oramai tutte le banche seguono la stessa politica aggressiva dettata dall’ABI, che non tiene minimamente conto dei risultati più che positivi del sistema e non tiene conto nella misura dovuta dell’impegno dei lavoratori.

Il comunicato conclude: «Di fronte alla netta chiusura aziendale ed alla indisponibilità nei fatti a rivedere le sue posizioni, le scriventi OO.SS. hanno deciso di dichiarare lo stato di mobilitazione dei Lavoratori del Gruppo.

L’unità sindacale raggiunta e la compattezza di tutti i lavoratori sapranno dare le giuste risposte alle posizioni intransigenti dell’Azienda.»

Tutto il mondo è paese, ma il dato che emerge è un quesito: riusciamo a mantenere le peculiarità locali o siamo ormai livellati agli istituti nazionali?

A voi la risposta.

Stefan Zweig

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: