jump to navigation

L’unità sindacale del nuovo tavolo si rafforza 17 ottobre 2006

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
trackback

bivio.jpg

News: comunicato unitario delle Segreterie Nazionali: 

«Nei giorni 11 e 12 ottobre si sono riuniti gli Esecutivi nazionali di Dircredito, Fabi, Falcri, Fiba, Fisac, Sinfub, UGL-credito, Uilca per esaminare lo stato delle relazioni sindacali nelle Aziende, nei Gruppi e nei territori. Il dibattito ha evidenziato come, con l’intervento attivo delle Segreterie Nazionali, dei Coordinamenti aziendali e delle Segreterie territoriali, tanti dei problemi rilevati siano stati risolti. Possiamo perciò considerare ormai consolidate, o comunque positivamente avviate, in tutto il settore le relazioni sindacali allargate, secondo la scelta compiuta nel luglio scorso. Nella convinzione della centralità del consolidamento della scelta unitaria e nel presupposto da tutti condiviso della pari dignità tra le Organizzazioni sindacali, gli Esecutivi hanno deciso di affrontare le situazioni di contrasto e le difficoltà che permangono in alcuni tavoli aziendali e in alcuni territori al fine di cercare le più efficaci condizioni per l’allargamento, anche graduale, del percorso unitario alle otto sigle. In particolare per quanto riguarda il tavolo negoziale in Banca Intesa, Azienda che in questo momento è al centro degli eventi legati alla mega fusione Intesa-San Paolo, poiché permangono ancora divergenze, è transitoriamente confermata l’attuale composizione delle delegazioni sindacali.

Avere relazioni sindacali stabili tra le otto sigle sindacali che rappresentano la quasi totalità della forza sindacale organizzata della categoria, è una scelta di grande valore per i lavoratori e le lavoratrici delle Banche. In una situazione di generale riassetto del Credito, l’unità raggiunta consentirà di affrontare con maggiore forza i problemi della ristrutturazione del settore ed i temi del rinnovo del CCNL.»

ma in Banca la Fabi sceglie altre strade…

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: