jump to navigation

Negoziati in Banca Popolare Volksbank: pessimo clima; chi ci perde sono soprattutto i lavoratori 28 settembre 2006

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
trackback

il 28 luglio 2005 i sindacati presentavano le loro piattaforme. Il 28 settembre 2006 – ossia 14 mesi dopo – la Banca non ha ancora presentato documenti concreti di proposta o controproposta;

i sindacati confederali fanno causa all’Azienda, vincono in primo grado, riprendono le trattative, ma il negoziato non porta nessun risultato concreto sotto il profilo negoziale;

benché la Banca sottoscriva in primavera un accordo con Fabi per l’interruzione delle trattative, queste ultime, anziché subire un arresto, continuano con Fisac e Uilca;

la Banca vince il ricorso contro la sentenza del giudice di primo grado ma di fatto le trattative le ha comunque continuate, invece che interromperle come avrebbe voluto;

le trattative proseguono tuttavia su tavoli separati; il fronte sindacale è diviso, anzi spaccato; addirittura Fabi preannuncia con largo anticipo che non sarà presente all’incontro intersindacale del 6 ottobre p.v.;

nell’incontro del 28 settembre 2006 la Banca illustra una proposta sistema premiante, ma non la presenta;

nell’incontro del 28 settembre la Banca ragiona su una serie di dati di bilancio ma li proietta solamente sullo schermo senza volerli consegnare; solo dopo forti proteste ne consegna una piccola parte;

la discussione fra sindacati e azienda è accesa; le discussioni sono condotte in un clima di scetticismo generale e reciproco.

In questo trambusto generale a perderci sono tutti. Che azienda e sindacati si diano una calmata.

Qualcuno può trarre beneficio da una situazione del genere?

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: