jump to navigation

Prove tecniche di collaborazione per un fronte sindacale compatto: ma FABI abbandona il tavolo 24 agosto 2006

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
trackback

NEWS: info dall’intersindacale in banca popolare volksbank


È noto che da diverse settimane i sindacati nazionali hanno raggiunto delle intese miranti alla riunificazione dei tavoli negoziali e alla cooperazione intersindacale.

A livello locale i sindacalisti sono chiamati a darsi da fare per verificare quali presupposti di collaborazione sussistano nelle singole aziende e quali siano le situazioni di criticità.

In questo contesto nelle scorse settimane la FISAC/CGIL (Paller-Viola-Vannucci) della Banca Popolare Volksbank ha preso in mano l’iniziativa invitando TUTTE LE SIGLE a degli incontri per verificare congiuntamente la volontà di collaborazione, nella previsione tutt’altro che remota che i sindacati nazionali sciolgano tutte le riserve ai fini della costituzione di un tavolo negoziale unico anche per il secondo livello contrattuale (contratti integrativi nelle singole aziende).

Negli incontri intercorsi, ed anche nell’ultimo del 23 agosto scorso, Fisac/Cgil e Dircredito (Psenner) hanno presentato proprie proposte concrete per la discussione, con lo scopo di dare un contributo propositivo alla cooperazione intersindacale e soprattutto di raggiungere un fronte negoziale il più possibile UNITO per poter meglio contrastare la rigida posizione messa finora in campa dall’Azienda nella trattativa di rinnovo del vecchio CIA.

Alle proposte concrete di Fisac/Cgil e Dircredito, Fabi opponeva considerazioni di natura prettamente politica e alle 10.30 circa – messa alla strette dalle incalzanti argomentazioni di Fisac/Cgil e Dircredito ed arroccata su di una posizione politica intransigente e monolitica – abbandonava il tavolo intersindacale.

Gli incontri tra le sigle interessate a compattare il fronte sindacale proseguono regolarmente.

RSA FISAC CGIL

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: