jump to navigation

la memoria storica 6 aprile 2006

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
trackback

Cari colleghi, sta circolando via e-mail una sorta di propaganda politica camuffata, che sfrutta ad arte i tragici e riprovevoli fatti di Milano dell'11 marzo scorso, facendo peraltro credere che vi siano due Italie, una buona e una cattiva.

Ma la verità è invece che le due Italie vengono sbandierate ad arte a livello politico, quando si tratta di gettare fumo negli occhi degli italiani e distoglierli dai problemi centrali del Paese, al mero scopo di difendere la propria sedia.Questa è la nostra risposta al messaggio e-mail menzionato (che sicuramente avrete già letto). Vogliamo sottolineare la nostra netta presa di posizione contro ogni strumentalizzazione politica, di qualsiasi derivazione:

Memoria storica.

Sul finire del primo decennio e in principio del secondo decennio del secolo scorso un movimento politico balzò agli onori delle cronache facendo dell'uso della forza il suo cavallo di battaglia, con il sostegno di industriali ed agrari. Come motivazione dell'uso della forza veniva addotto il fatto che bisognava "salvare la Nazione dal pericolo rosso", poiché le forze liberali, dicevano, non ne sarebbero state capaci.Quel movimento diventò poi un partito e – con la stessa motivazione – condusse l'Italia nell'abisso, dopo essersi guadagnato il consenso del popolo italiano e dopo aver sfruttato qualsiasi banalità (ricorrendo alla menzogna sistematica e alla negazione della verità) per farsi passare per parte aggredita. Fummo tirati fuori dal precipizio solo grazie all'intervento delle forze angloamericane, con l'appoggio dei partigiani, i quali, pur non essendo loro i principali artefici della liberazione, diedero un valido e prezioso contributo, anche in termini di vite umane.

Ed ora, di nuovo lo spauracchio del pericolo rosso…

(Cfr. la teoria dei "corsi e ricorsi storici" di Giambattista Vico, Napoli 1688-1744).

Infine

Se condanni i fatti di Milano,
se sei contrario agli estremismi armati e non armati,

se sei contro ogni strumentalizzazione politica,

se sei moderato negli atteggiamenti, ma deciso nel pretendere la verità,

se sei contro la pochezza dei personaggi politici di oggi,

se ami l'Italia e la sua gente, ed hai il coraggio di impegnare te stesso per difenderla, qualora ce ne fosse il bisogno,

allora copia e diffondi questo messaggio!

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: