jump to navigation

lavoro gratis 22 marzo 2006

Posted by radioscarpa in mondo del lavoro.
trackback

dalle filiali ci segnalano che molti colleghi perdono tanti minuti di lavoro in busta paga. In pratica, per necessità di servizio i collaboratori si fermano settimanalmente in filiale anche per svariate mezze ore in più rispetto al normale orario di lavoro, ma questo surplus non verrebbe riconosciuto. E ciò accadrebbe spesso e volentieri.

Si vocifera perfino che in gran parte dei casi viene sconsigliato di segnare questo straordinario (per esempio i venti minuti in più), nonché di compensarlo.

Il collaboratore che si ferma in filiale per 20 minuti in più al giorno per una settimana intera, giusto per fare un esempio concreto, non ha diritto di vedere retribuito il suo impegno?

È giusto non riconoscere 100 minuti di lavoro ad un lavoratore che si fa un mazzo così?

Proposta: adottiamo la timbratura del cartellino in entrata come accade in molte aziende (non ultima la Provincia Autonoma di Bolzano).

Ma evidentemente la banca non è d’accordo, poiché in questo modo non scapperebbe più neanche un minuto di lavoro.
 

Fateci sapere Voi che ne pensate! Raccontateci i vostri problemi.
(scrivete a radioscarpa@gmail.com)

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: